Percorso

Attività Alunni

 

Il progetto di Alfabetizzazione Motoria rivolto ai bambini delle classi quarta e quinta della Scuola Primaria, già messo in atto negli anni precedenti, in questo anno così particolare è stato fortemente voluto dalla D.S. Il progetto, presentato e portato avanti dalla prof.ssa Spensierato Modestina, ha certamente messo in evidenza l'esperienza motoria come vissuto positivo, la scoperta del rispetto delle regole, il rispetto dell’avversario e lo spirito di lealtà. Obiettivo principe su tutti è stato quello di stare insieme sviluppando così, col gioco, l'importanza del gruppo e del movimento finalizzato al benessere fisico e mentale.

 

 

 

 

 

TRA SOGNO E REALTÀ

Saluto finale delle classi Quinte di Campora alla scuola Primaria.

Sulle note di una musica … leggerissima, gli alunni hanno espresso in versi emozioni e sentimenti dei cinque anni trascorsi tra sogni, desideri, speranze e una realtà molto dura da vivere. Buona fortuna a tutti e che la vita sorrida sempre come i loro volti impressi nelle colorate immagini di questa giornata.

Un grazie alla Dirigente, alle colleghe e ai genitori

 

 

 

 

 

 

 

 

La classe 4 ^ A della Scuola Primaria di Aiello Calabro ha partecipato al progetto, conclusosi con l'incontro audio-visivo con la scrittrice Lodovica Cima, autrice del libro letto "Qualcosa succederà".
Gli alunni si sono impegnati a realizzare L'albero delle parole e un Taccuino d'avventura.

 

2e6ab549-57b1-4...
2e6ab549-57b1-40bc-bf78-4f14b74adf62
8a9ad95e-4cef-4...
8a9ad95e-4cef-470b-9d74-fc37e1f745b9
8e8bd082-2003-4...
8e8bd082-2003-4eda-b0e1-689390eed083
9bac6ad4-1edf-4...
9bac6ad4-1edf-4ee6-8458-ebab584c5ec8
22e5250c-d46f-4...
22e5250c-d46f-4ec8-bbbb-dfc84ae03451
74a1413a-90ea-4...
74a1413a-90ea-4259-931e-8b3d79846a1f
af71c979-a5f0-4...
af71c979-a5f0-4828-a0b5-cb7ee292a542
bd7da31e-b846-4...
bd7da31e-b846-4c3a-a128-e30013732009
c761fe20-2226-4...
c761fe20-2226-41fa-9ebe-867d8a1c5d4c

 

Festa della Repubblica

Nascita, storia e simboli patri

In occasione della Festa della Repubblica, nella SSPG, plesso di Campora, si è realizzato un percorso didattico, intitolato: “Festa della Repubblica. Nascita, storia e simboli patri”, con la finalità di sensibilizzare gli alunni al riconoscimento della propria identità storicoculturale, attraverso un tuffo nel passato: nel 1946, in relazione agli eventi sociopolitici più salienti ,legati al declino della Monarchia e alla nascita della Repubblica , a cura della docente di potenziamento, Concetta Dattilo. L’evocazione del passato diviene basilare per i cittadini del domani: la storia è la memoria di un popolo, l’uomo senza la memoria storica non può vivere il presente e non può proiettarsi nel futuro. L’ apostrofe: “Fratelli d’Italia, l’Italia si è desta” ha guidato la nostra riflessione, non risultando, in questa contingenza storica, anacronistica e priva di valore, ma ha rappresentato il risveglio dell’amor e dell’appartenenza alla nostra Patria, a volte, oscurati da una cultura materialistica, dettata da una società “liquida”, come la definiva Z. Bauman: una società postmoderna che fonda le sue radici nell’ “apparenza “e nel “consumismo”, falsi ed effimeri valori.

In antitesi a questa concezione dilagante, l’analisi critica e l’interpretazione di documenti storici e simboli patri, hanno consentito agli alunni di ripercorrere la genesi della nostra Repubblica e di conoscere emblemi, allegorie, personificazioni e versi, nei quali si identifica il popolo italiano, spinto da un profondo pathos.

Allegati:
Scarica questo file (Festa della Repubblica Pp.pdf)Festa della Repubblica Pp.pdf[ ]5524 kB

La giunta comunale della sezione GUFETTI 1 della scuola dell'infanzia di Campora. La sindaca: Francesca B; gli assessori: Rosa F. gestione biblioteca, Gisella B. igiene, Rita B. lavori pubblici, Gabriel B. manutenzione spazi esterni.

Docenti: Miceli Luciana/ Ianni Daiana

La Terra vista dallo spazio è un bellissimo pianeta di colore azzurro. La ragione del suo colore, unico nel sistema solare, è dovuto al fatto che i due terzi della Terra sono coperti dagli oceani.  È  però, purtroppo, un pianeta malato, inquinato e bisognoso di cure. In occasione della giornata nazionale del mare gli alunni della Secondaria di Aiello Calabro hanno studiato l’argomento dell’inquinamento dell’acqua per produrre poi materiale sia come testo scritto che come disegni. Una bellissima lezione di Educazione civica per promuovere e sensibilizzare  le nuove generazioni al  rispetto dell’ambiente , della vita e della biodiversità.

5f6a1b62-7322-4...
5f6a1b62-7322-4888-b2b1-c187a9fe4240
7f51e705-682b-4...
7f51e705-682b-41b2-85bc-da98b9d47a1e
13ae02cd-ba0e-4...
13ae02cd-ba0e-47a1-932b-f7d6f22f0d88
8184d4c5-547d-4...
8184d4c5-547d-4dcf-946b-012a518cd455
424594e5-9fec-4...
424594e5-9fec-489c-9f73-361b2fe020c6
cb1b98d2-7bc9-4...
cb1b98d2-7bc9-49c4-8ee7-a95943c0567f
eb9d5e41-9f30-4...
eb9d5e41-9f30-4dd6-9353-806fd815df03
f07ee155-8607-4...
f07ee155-8607-4486-bed3-2ed84badc023

 

Giornata della legalità

“Adesso ve le racconto io le mafie”

Nello spazio “ Incontro con l’autore” ,il 25 maggio 2021, gli alunni delle seconde classi, Scuola Secondaria  Di Primo Grado, plesso di Campora, hanno incontrato I.L.A. Scherillo, autore del libro ”Adesso ve le racconto io le mafie”, adottato per l’approfondimento sulla “Giornata della legalità”,  tramite piattaforma Zoom, causa Covid 19, per condividere le meditazioni, le rielaborazioni didattiche  e  il Power Point ,realizzati durante il percorso  sulla  legalità e sul contrasto alla cultura mafiosa, a cura della docente di potenziamento, Conetta Dattilo. Durante il dibattito sono intervenuti: la vicaria, Prof.ssa Antonia Veltri  , Prof.ssa Gabriella De Simone, F.S. Progetti didattici, il Prof. Francesco De  Pascale e la Prof.ssa  Ada  Musì.

L’itinerario didattico: “Giornata della legalità. Adesso ve le racconto io le mafie” ha avuto una duplice valenza: educativa e cognitiva. Attraverso la lettura e l’analisi testuale del libro di I.L.A. Scherillo, si è intrapreso un viaggio catartico sulla legalità, in antitesi alla fenomenologia del potere mafioso, radicato ma non sempre percepito nel tessuto sociale, rimanendo per alcuni un’entità astratta.

Pagina 1 di 25

Inizio pagina