Percorso

Sabato 3 febbraio in classe, agli alunni delle classi 4°A / B della scuola Primaria di Campora S.G.,  è stato spiegato che la rete offre opportunità ma anche insidie: video su facebook, messaggi su whatsapp, foto private condivise sui social vedono sempre più protagonisti adolescenti che sono vittime ma anche autori di episodi di cyberbullismo.  Da qui la necessità di non chiudersi in se stessi ma di parlarne a scuola con i docenti, a casa con i genitori perché sulla scorta della denuncia e del lavoro investigativo è possibile mettere un punto.

27999315 10213346516370023 2019449687 o

 

ciop


Agli alunni  è stato spiegato di fare attenzione «perché in rete nessuno è anonimo» e «le immagini devono essere autorizzate dalla persona che viene ripresa». La lezione si è aperta con la proiezione del  video,  una storia al bivio: Gaetano + Comitato. In questo video viene analizzata la situazione da tutti i punti di vista per  acquisire consapevolezza sulle dinamiche del Cyberbullismo,  ed  affrontare il  tema della diversità e capire il ruolo dei ragazzi e degli adulti. L’obiettivo è quello di denunciare subito alle insegnanti o ai genitori episodi di cyberbullismo prima che sia troppo tardi.

Tutti i plessi stanno ultimando il progetto ed a breve seguiranno altre pubblicazioni sulle attività.

Inizio pagina