Percorso

Progetti

Progetti

logo-progetti

PROGETTO LIBRIAMOCI 2019 SCUOLA SECONDARIA CLETO

All' interno del progetto "Libriamoci" gli alunni dell istituto di Campora -Aiello hanno letto il libro " Mosche, cavallette, scarafaggi e premio nobel " di L.Garlando. Il 10 Dicembre nel plesso della scuola secondaria di primo grado di CLETO gli alunni hanno avuto l ' onore di incontrare il signor Aloe, con il quale hanno trascorso due ore durante le quali, attraverso la lettura di parti salienti del testo , hanno fatto emergere insegnamenti significativi. Il protagonista di questo romanzo è un amanteano, Luigi Aloe, un ragazzo semplice e umile che con tanta forza di volontà e con grande coraggio è arrivato a traguardi importanti. Una vita movimentata, fatta di sacrifici, di studio, di ricerche e di amore. L ' insegnamento che ha colpito maggiormente i ragazzi , in una società come la nostra, è stato quello di non arrendersi e non farsi abbattere dalle avversità. MA CREDERE E PERSEGUIRE I NOSTRI SOGNI E FARE DI TUTTO PER REALIZZARLI SEMPRE.

 

 

Premiazione dei Vincitori del concorso “ Programma una Storia 2019” (MIUR-CINI)

Nell’anno scolastico 2018/2109 la Scuola Secondaria di  Grado di Campora ha partecipato al concorso “Programma una storia”, bandito il 6 marzo 2019 con una Circolare del MIUR.  

 Lo scorso 18 Giugno nella sala Aldo Moro del MIUR si è svolto l’evento di premiazione del progetto “Programma il Futuro”, progetto realizzato dal CINI (Consorzio Interuniversitario Nazionale Informatica) in accordo col MIUR (Ministero Istruzione, Università, Ricerca) per diffondere nelle scuole le basi scientifiche dell’informatica. 

 La Scuola Secondaria di 1°Grado di Campora è risultata scuola vincitricee la premiazione ha visto protagonisti gli alunni: 

 Aloe Antonio Fiore Vincitore con la classe 3A 

 Ombres Lorenzo Menzione d’Onore con la classe 2A. 

Per  festeggiare l’ evento  tutti gli alunni della scuola secondaria  e le classi seconde A^ e B^, della scuola primaria di Campora hanno partecipato giorno 12 Dicembre alla manifestazione organizzata presso la sede centrale dell’ Istituto Comprensivo. I presenti hanno potuto visionare lavori presentati al concorso dagli alunni ed illustrare le nuove attività laboratoriali previste nel  progetto Coding”, inserito nel PTOF per l’ anno scolastico 2019/2020 , che quest’anno prevede l’ utilizzo dei nuovi strumenti (ROBOT) che il MIUR ha inviato alla nostra scuola come premio per i risultati raggiunti.  Il  Dirigente Scolastico prof.ssa Caterina Policicchio, si è congratulata con docenti e alunni  e rivolgendosi ai ragazzi  ha concluso la manifestazione con queste parole: “ II futuro è nelle vostre mani, continuate ad impegnarvi come avete dimostrato finora”.  

 

 

 

 

GIORNATA NAZIONALE DELLA FESTA DELL' ALBERO 21 NOVEMBRE 2019 SCUOLA DELL'INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO DI AIELLO C.

In occasione della giornata nazionale degli alberi, il 21 novembre 2019 gli alunni della scuola dell'infanzia, primaria e secondaria di primo grado di Aiello Calabro, insieme ai loro insegnanti, si sono riuniti nell'atrio della scuola primaria ed hanno recitato poesie e filastrocche, cantato e danzato con grande gioia ed entusiasmo. Già il 20 settembre scorso in occasione dell'evento Eno Tree Planting Day avevano messo a dimora delle piantine dando concretezza all'iniziativa mondiale le cui attività intendono promuovere lo sviluppo sostenibile. Anche in questa occasione con la partecipazione dell'amministrazione comunale e l'aiuto dei giovani del servizio civile, sono state messe a dimora delle piantine nel bellissimo cortile della scuola. Scopo di questo tipo di manifestazioni è quello di far comprendere ai bambini l'importanza di rispettare e di far rispettare i nostri amici alberi, di sensibilizzarli alla cura e al rispetto dell'ambiente ma soprattutto alla condivisione dei valori dell'ecosostenibilità fissati nei 17 obiettivi stilati nell' Agenda globale per lo sviluppo sostenibile 2030 .

 

21 NOVEMBRE "GIORNATA NAZIONALE DELL' ALBERO"

Gli alunni delle classi prime della Scuola Secondaria e delle classi quinte della Sc.Primaria di Campora S.G.-Amantea, stamane hanno celebrato la Giornata Nazionale dell'Albero per il Progetto continuità.

L' evento voluto dal Dirigente Scolastico Prof. Caterina Policicchio e organizzato dalla Funzione Strumentale e Refererente Prof.ssa Concetta Mileti, si è svolto alla presenza del Sindaco Mario Pizzino, del Pres. V. Giacco, degli Ass.C. Ciccia, L.Ferraro e dell' Agronomo Dott.Giovanni Fiorentino, dei docenti e dei Rappr.deiGenitori, i Signori:L. Matera, F. Ombres, G.Turco, D. Franchini, R.Spinelli e P. Vaccaro

L'interazione tra i giovani studenti e i presenti, si è focalizzata non solo sulla tutela del patrimonio arboreo ma anche sulla conoscenza e valorizzazione del nostro territorio agricolo, in particolare l'attenzione è stata rivolta alla ricca presenza degli ulivi che costellano le colline intorno a Campora S.G.

Tante le curiosità chieste all' agronomo che ha spiegato tutte le fasi dalla crescita dell' albero dell' ulivo, dei suoi frutti fino alla produzionedell' olio, soffermandosi sulle sue proprietà nutrienti.

Fa appello al senso civico il Sindaco che invita i ragazzi a rispettare la natura e ad assumere tutti i comportamenti necessari per tutelarla. Una lezione del cuore è l'intervento del dott.Giacco che parla del rapporto tra uomo, anima e natura ed esorta tutti ad abbracciare gli alberi perché crea armonia e benessere.

Nell' arco della mattinata gli alunni hanno illustrato attraverso cartelloni, foto e riflessioni, le varie fasi del percorso didattico-educativo, guidati dalle loro insegnanti: Magnone Franca, Laganà Francesca, Mammola Loredana, Santoro Rosella, Dattilo Concetta e dal collaboratore del Dirig.Scolastico, la prof. Antonia Veltri, partendo dalle origini antiche dell' ulivo, tra mito, storia e poesia per poi soffermarsi sulla loro esperienza vissuta nel "Frantoio Viola" e nel laboratorio dove hanno sapientemente lavorato le olive per farne delle squisite conserve.

In seguito è stata servita una deliziosa merenda a base di pane e olio, gentilmente preparata dalle famiglie che hanno collaborato vivamente con la scuola per la riuscita dell'evento.

La giornata è terminata con la piantumazione dell'albero dell'ulivo nel giardino della scuola, donato dall'Amministrazione Comunale di Amantea.

Gli alunni hanno partecipato con proficuo interesse a tutte le fasi dell'attività, maturando la conoscenza e l' amore non solo per il proprio patrimonio arboreo ma anche per le ricchezze che ci dona come le olive e l' olio, dall' eccellenti proprietà nutritive.

 

 

GLI ALUNNI DELLE SCUOLE SEC. DI CAMPORA S.G. E AIELLO C. PARTECIPANO ALL' EVENTO DEL PROGETTO LIBRIAMOCI

Gli alunni delle Sc .Sec. hanno partecipato alle Giornate di Letture 11-16 Novembre 2019 nelle Scuole del Progetto Libriamoci.

Nella mattinata del 13 novembre hanno incontrato il Sig. Vittorio Aloe e i rappresentanti dell'Associazione Amanteani nel Mondo.

Il Dirigente Scolastico Prof.ssa Caterina Policicchio e la F.S .Prof. C. Mileti, i docenti e gli alunni ringraziano la Fondazione Carical e il dott. Aloe per la donazione di 111 libri per la biblioteca scolastica, di Luigi Garlando, dal titolo

" Mosche, Cavallette, Scarafaggi e Premio Nobel".

Una biografia che delinea la vita del ricercatore scientifico amanteano: Luigi Aloe.

Diversi gli interventi e le interazioni tra gli alunni e il dott. V. Aloe che per l'occasione hanno letto, espresso riflessioni e approfondito la conoscenza del libro.

Articolo del Sig. V.Aloe

Ieri 13 novembre ho tenuto l'ultimo incontro di consegna ufficiale dei libri acquistati dalla Fondazione Carical, che raccontano la storia del nostro concittadino Luigi Aloe. Come previsto dal calendario, ho incontrato gli studenti, la Dirigente scolastica il personale docente dell'istituto Comprensivo di Campora Aiello. L'incontro di ieri, rientra nel progetto del MIUR Libriamoci al quale l'Istituto Comprensivo di Campora aderisce con una propria Referente, la Professoressa Titty Mileti.   Una manifestazione affollata nella quale dopo l'iniziale intervento della Dirigente ho fatto una breve presentazione del libro.           Ma la cosa bella di questo incontro è stata la partecipazione degli studenti che mi hanno posto una serie di domande, 25 pare, alle quali ho cercato di dare una risposta piuttosto intuitiva su alcune che avevano attinenza a situazioni di carattere personali sullo stato d'animo del personaggio raccontato dal libro, vale a dire di Luigi Aloe. Mentre sulle altre di carattere generali e su alcune curiosità del libro ho utilizzato le mie conoscenze personali. Ho fatto l'elenco delle stesse raggruppate che in un altro post cercherò di mandarle in rete. Approfitto ancora una volta per ringraziare la Dirigente Prof.ssa Caterina Policicchio e la F.S. Prof.ssa Concetta Mileti per l'organizzazione dell'evento e per l'assistenza ricevuta.

- Vittorio Aloe

 

 

LA VENDEMMIA A SCUOLA. CLASSI 2^ A, 2^B, 2^ C SC. PRIMARIA CAMPORA

Il giorno 08/10/2019 alle ore 10:00 le classi: 2^A, 2^B; 2^C sono state coinvolte nella realizzazione della vendemmia, con la gentile collaborazione dell'agronomo dott. Vittorio Guido.L'attività è stata preceduta da una interessante presentazione dell'argomento, prima del passaggio all'atto pratico, cioè la vendemmia.Il protagonista principale l'uva, frutto prelibato, caratteristico della nostra zona, insieme di tanti chicchi, detti acini, di colore violetto o dorato.I rami della vite si chiamano tralci e le foglie pampini. Sul tralcio ci sono diversi viticci, prolungamenti fini e lunghi che servono alla vite per aggrapparsi ai sostegni. La pianta da cui si raccoglie l'uva si chiama vite.Quando l'uva raggiunge la piena maturazione, va RACCOLTA, nei secchi o nelle vaschette di plastica. Tanto tempo fa la PIGIATURA si faceva con i piedi, fino a far uscire tutto il succo, chiamato vinaccia. Oggi vengono utilizzate delle macchine che velocizzano il processo.Per spremere meglio l'uva si usa uno strumento meccanico detto torchio, costituito da una vite centrale molto lunga; girando la parte superiore detta chiocciola essa si abbassa, premendo e schiacciando la vinaccia, fino a far uscire tutto il mosto.Il mosto si versa in un contenitore di vetro che può essere una bottiglia o una damigiana. Il mosto, si lascia FERMENTARE in un luogo aerato a contenitore aperto.Sulla superficie si formano tante bollicine. Se si prende una goccia di mosto e si osserva al microscopio, si vedono tanti piccolissimi organismi in continuo movimento. Questi organismi microscopici, non visibili ad occhio nudo si chiamano SACCAROMICETI. Sono organismi viventi che si nutrono dello zucchero contenuto nel mosto, lo trasformano in alcool, liberando anidride carbonica, gas tossico. I saccaromiceti sono sempre al lavoro; questo lavoro determina la fermentazione.Il processo, emette gas nocivi, per cui il luogo deve essere aerato, in modo da favorire il ricambio dell'aria.Dopo circa un mese si chiude il contenitore.Quando arriva metà novembre il mosto è diventato VINO.Nella seconda parte dell'attività i bambini hanno toccato i grappoli, sgranato qualche chicco ed osservato una semplice pigiatura con un piccolo torchio messo a disposizione...la fuoriuscita della vinaccia o mosto, li ha tanto entusiasmati!!!

 

Progetto accoglienza 2019 scuola primaria Campora S.G.

 

PROGETTO ACCOGLIENZA: ACCOGLIERE ED ESSERI ACCOLTI

 

“LE EMOZIONI DEL CUORE”

SCUOLAPRIMARIA CAMPORA

Con il “Progetto Accoglienza” la nostra scuola si propone di favorire l’inserimento di tutti gli alunni, ma soprattutto di quelli delle classi prime, nella realtà scolastica favorendo un atteggiamento di disponibilità, di ascolto, di apertura, di accettazione al fine di trasmettere il senso di appartenenza all’istituzione e di far sentire a proprio agio gli alunni, promuovendone l’inclusione.  Le emozioni fanno parte di noi, ci accompagnano nella vita quotidiana ed influiscono sui nostri giudizi e le nostre scelte, ma imparare a riconoscerle ed esprimerle non è scontato. La scuola e la società tendono a privilegiare un’educazione rivolta allo sviluppo dell’intelligenza ed alla cura del corpo, trascurando l’area emotiva. Eppure educare all’emotività è necessario, per questo abbiamo voluto quest’anno incentrare il progetto accoglienza proprio sull’educazione emotiva. Far entrare le emozioni in classe vuol dire creare un “contatto” tra insegnante /docente e alunno/studente e dar vita ad un gruppo–classe. Quest’ultimo diventa un importante strumento per l’apprendimento, poiché assume la funzione di sostegno emotivo, di contenimento dell’ansia e di aiuto per tollerare le frustrazioni legate all’apprendimento ed alla valutazione. L’educazione emotiva sarà il tema comune intorno al quale ruoteranno i progetti dei tre ordini di scuola: infanzia, primaria e secondaria.

 

Progetto Alimentare -Aiello Calabro

Lunedì 4 Giugno si è concluso il progetto extracurriculare della scuola primaria di Aiello Calabro "Come salvare il mondo- Saperi e sapori - progetto di comunicazione ed educazione Alimentare" che ha visto coinvolti alunni, docenti e genitori.

PHOTO-2018-06-26-12-17-36

photo-2018-06-2...
photo-2018-06-26-12-17-36
photo-2018-06-2...
photo-2018-06-26-12-17-38
photo-2018-06-2...
photo-2018-06-26-12-17-39
photo-2018-06-2...
photo-2018-06-26-12-17-39_1
photo-2018-06-2...
photo-2018-06-26-12-18-22
photo-2018-06-2...
photo-2018-06-26-12-18-24
photo-2018-06-2...
photo-2018-06-26-12-18-26
photo-2018-06-2...
photo-2018-06-26-12-18-26_1
photo-2018-06-2...
photo-2018-06-26-12-18-27
photo-2018-06-2...
photo-2018-06-26-12-18-28
photo-2018-06-2...
photo-2018-06-26-12-18-28_1

Leggi tutto...

 

Sport di classe 2018

FESTA DI FINE ANNO: PROGETTO “SPORT DI CLASSE”.

 

34962311 10214340687783687 9091218165194555392 n

 

 

Leggi tutto...

 

Pagina 1 di 10

Cerca nel sito

por calabria 14-20

coding

rassegna

albo-sindacale

bullismo e cyberbullismo

gdpr logo

Ultimi in evidenza

Portali scolastici

ministero istruzione

ufficio-scol-cal

scuola-chiaro

sidi

fse 2014-20

pon in chiaro

indire

Questo sito utilizza cookie di tipo tecnico, per cui le informazioni raccolte non saranno utilizzate per finalità commerciali nè comunicate a terze parti. Per approfondimenti visualizza la nostra cookie policy

Nascondi questo messaggio
Cookie Policy